lunedì 4 gennaio 2010

Padre Nostro che sei nei Cieli, dacci il nostro pane quotidiano... o almeno quello che gli altri buttano via.

È di questi giorni la notizia che in Italia, ogni giorno(!) vengono buttate via tonnellate di pane! Tonnellate! Una cosa a dir poco scandalosa ed assurda.
Tutti lo sanno, tutti lo fanno, ma nessuno - fino ad ora - ha mai detto niente. Eppure, basterebbe così poco per evitare tali scempi.

Panettieri, albergatori, ristoratori ecc... invece di buttare il pane rimasto nella spazzatura, datelo ai poveri che non se lo possono permettere. Distribuite alla sera il pane ancora intatto a mense, associazioni di volontariato ed altri e quello parzialmente già consumato ai contadini in modo che lo possano dare alle galline, in questo modo, se non altro, si risparmierebbero le spese per lo smaltimento. Ma anche i privati cittadini potrebbero mangiare la rosetta del giorno prima invece di buttarla via e comprarne una fresca di forno... O no?

Circa un anno fa ho notato in un aeroporto all'estero che un panettiere, prima di chiudere il suo chiosco la sera, raccoglieva tutto il pane rimasto invenduto fino a pochi minuti prima in vari sacchetti di carta. Mi chiedevo cosa avesse in mente con quei sacchetti. Magari lo mette da parte per venderlo il giorno dopo, pensavo... Invece no, aveva preparato quei sacchetti per darli ad alcune persone disagiate che poco dopo sarebbero passate per ritirarli. Una cosa del genere dovrebbe essere possibile anche da noi... credo...

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

Visita Zalando - spedizione gratuita !!

300x250_IT_shm_log_110303

varie